Sfogliamo il nostro corpo!

-Conoscere al meglio tutti i segnali che il nostro corpo ci manda , senza dimenticarsi mai di sè.

 

Come tutti voi sapete, ascoltare, comprendere e capire le necessità di cui il nostro corpo ha bisogno è compito arduo soprattutto quando si è giovani e gli interessi sono ben altri.

E’ importante acquisire la consapevolezza di noi, del nostro corpo e di come l’armonia di questo con la mente, sia l’equilibrio più importante da raggiungere.

I problemi comuni che riscontriamo tra gli studenti, sono quelli legati alla postura di fronte ai libri. Si sta curvi, con il quaderno completamente ruotato dal lato più comodo per scrivere. Possono così sorgere problemi come scoliosi, cifosi, e lordosi,  cattivi atteggiamenti della colonna vertebrale che è necessario correggere per prevenire l’insorgere di patologie più serie o adirittura invalidanti.

Rivolgersi ad uno specialista è sicuramente il primo passo da compiere. E’ opportuno iniziare un programma di esercizi mirati ( Ginnastica Posturale ) volti al miglioramento dell’ errata postura e seguire, in maniera capillare, ciò che lo specialista, medico ortopedico, consiglia di attuare con una scrupolosa assistenza da parte del fisioterapista.

E’ importante accompagnare anche delle buone e sane abitudini, iniziando dalla posizione di studio o lavoro che deve esse

INDICAZIONI PROTESI ANATOMICA SPALLA

Indicazione all’intervento di protesi anatomica o protesi inversa di spalla deve essere data in quei pazienti che hanno delle patologie tipo all’artrosi che sono resistenti al trattamento non chirurgico al trattamento conservativo cioè sono quei pazienti che hanno provato a cambiare alcuni atteggiamenti posturali a modificare la Dov’è possibile l’attività lavorativa che hanno già fatto uso di trattamenti riabilitativi di acido ialuronico ed eventualmente dei medicinali in questi pazienti in cui il trattamento conservativo non ha dato sollievo sul dolore recupero funzionale è indicata la protesi anatomica eventualmente alla protesi inversa la diagnosi corretta di artrosi a carico della spalla viene fatta dall’ortopedico interrogando il paziente facendo una visita accurata e modo particolare richiedendo un esame radiografico una risonanza magnetica è una TAC la risonanza magnetica è molto importante proprio perché ci permette di verificare lo stato della cuffia dei rotatori la tac è essenziale in modo particolare se c’è indicazione chirurgica per vedere se il tessuto osseo sul quale deve essere impiantata la protesi è sufficiente è di buona qualità .
Quando l’artrosi colpisce l’articolazione della spalla viene meno la struttura cartilaginea per cui i pazienti lamentano dolore e difficoltà al movimento nelle forme lievi indicazioni è chirurgica non è immediata Ma si preferisce fare un trattamento riabilitativo eventualmente utilizzare dei medicinali antinfiammatori e anche l’acido ialuronico può essere utile nei casi resistenti al trattamento conservativo cioè quando nonostante questi aiuti il paziente continua a lamentare dolore è importante difficoltà al movimento un’opzione estremamente utile e la protesi anatomica la protesi anatomica può essere inserita nella spalla Quando è rovinata la cartilagine essenziale è che la cuffia dei rotatori sia integra quindi con l’artrosi quindi disturbo della cartilagine e la cuffia dei rotatori Integra Si può impiantare quella che noi ortopedici definiamo una protesi anatomica perché ricalca esattamente l’anatomia della spalla.
l’altro Versante quando si ha un disturbo anche della scapola in modo particolare della cartilagine che riveste la Golena viene impiantato del polietilene ossia della plastica particolare che con del cemento viene inserita all’interno dell’osso e si ricostruisce una superficie che ha le stesse caratteristiche più o meno della superficie cartilaginea sulla quale potrà scorrere esattamente la componente omerale in titanio .
L’importante è L’aspetto dell’integrità della cuffia dei rotatori in quanto la testa dell’omero può ruotare esattamente nel centro della scatola in virtù dell’integrità di queste strutture tendinee che si chiamano cuffia dei rotatori.

INDICAZIONI PROTESI INVERSA SPALLA

 

Nei casi in cui oltre al danno a carico della cartilagine della testa dell’omero si associ un’importante danno delle strutture tendinee e in particolare a carico della cuffia dei rotatori cioè si ha Un distacco dei tendini dal tessuto osseo e sono irreparabili ovviamente la protesi anatomica Non può essere impiantata in quanto non potrebbe funzionare Perché non essendoci i tendini della cuffia dei rotatori ,la testa dell’omero non rimarrebbe centrata nella cavità glenoidea.
Per cui quando si ha artrosi e lesioni importanti a carico della cuffia dei rotatori la protesi anatomica Non può essere impiantata chiaramente quando paziente lamenta importante dolore resistente al trattamento conservativo e lamenta difficoltà al movimento L’alternativa è la protesi inversa la protesi inversa prende il nome di protesi inversa perché inverte completamente l’anatomia della spalla.
La spalla normale a sulla componente scapolare una forma concava la protesi inversa La trasforma in una forma convessa invece la parte omerale che in anatomia normale è convessa la protesi inversa La trasforma in concava questo perché si instaura una sorta di incastro deltoide che molto spesso è l’unico muscolo integro di alzare il braccio inversa per cui ha queste caratteristiche morfologiche inverte la silhouette dell’anatomia della scapola e dell’omero e in virtù del deltoide Permette un movimento di tipo funzionale un importante di missione a carico del dolore l’indicazione della protesi inversa e quindi nelle lesioni massive dei tendini che sono irreparabili in modo particolare quando risale la testa dell’omero è importante nell’associazione dell’artrosi con lesioni importanti dei tendini si può utilizzare anche in particolare Gli ultrasettantenni che abbiano fratture complesse dell’omero ed è un ottimo sussidio anche come soluzione ha precedenti interventi.